29 luglio 2010

Convegno sulla cenetrale a biomasse di Panettieri

Ricevo e pubblico, anche se con un po' di ritardo, scusandomi con il Comitato di Panettieri:

Il Comitato contro la centrale a biomasse di Panettieri, il Forum del Reventino ed il Forum Ambientalista hanno organizzato per giovedì 29 luglio alle 17, in piazza Brutto a Carlopoli (a poche centinaia di metri dall'abitato di Panettieri e proprio di-fronte al sito che si vorrebbe deturpare con la costruzione dell'opera), un convegno-dibattito dal titolo “Centrale a biomasse di Panettieri - Un progetto insostenibile”.
L'iniziativa, inizialmente prevista a Panettieri ma spostata a causa dell'incredibile, pretestuoso ed antidemocratico diniego opposto dal sindaco a tenerla in un qualsiasi luogo pubblico di quel comune, coordinata dalla dott.ssa Angelina Pettinato, vedrà la partecipazione del parlamentare europeo Luigi De Magistris e del consigliere regionale Mimmo Talarico, di Tonino Perna, docente di sociologia economica all'Università di Messina, di Ferdinando Laghi, primario di medicina interna all'ospedale di Castrovillari e responsabile calabrese di Isde Italia – Medici per l'Ambiente, e dell'avv. Marcello Nardi, responsabile nazionale dell'ufficio legale del Forum Ambientalista.
Gli organizzatori sottolineano la loro ferrea volontà e l'ostinata determinazione a perseguire la tutela del territorio, dell'economia e della salute delle persone con tutti i mezzi democratici possibili, a differenza di quanti intendono sostenere e facilitare la costruzione di questo pericoloso ed inquinante impianto rifiutando il confronto ed arrivando, chissà per quali reconditi scopi, finanche ad impedire la libera informazione ed a negare l'uso della piazza della Polis.
Per questo, appellandosi a tutti i cittadini del Reventino ed in particolare a quelli di Panettieri, non credendo a quanti li descrivono come antidemocratici solo per ammantare altri interessi, sottolineano la necessità dell'impegno civile, del confronto, della discussione (gli antichi greci usavano il termine Parresia) e li invitano, insieme agli amministratori locali, provinciali e regionali ed a quanti sono impegnati nel sociale e/o nell'attività politica, a partecipare in massa ed intervenire al convegno aperto che si terrà nella libera piazza di Carlopoli.

Nessun commento: