20 maggio 2014

Gino Strada intervistato da Scientific American

#GinoStrada di #Emergency intervistato da Scientific American sulla situazione in #Africa
Sul volume 310, n.5, di Scientific American del maggio 2014, Gary Stix intervista Gino Strada, il medico italiano che ha fondato Emergency, l'agenzia non governativa che sta portando con sempre crescente successo strutture sanitarie gratuite di alto livello in un continente povero e sfruttato come l'Africa. L'intervista (che sembra essere un sunto di quella che Strada aveva già concesso, sempre a Stix, a fine Gennaio) comparirà sicuramente tra un paio di mesi circa sulle pagine de Le Scienze, ma nel frattempo propongo ai lettori di Stipaturi una modesta traduzione dell'intervista (pdf):
Partendo dal successo del tuo Salam Center for Cardiac Surgey nel Sudan, hai in programma di aprire 10 ospedali gratuiti in Africa. I finanziamenti arriveranno da Emergency, la NGO che hai fondato nel 1994. Puoi parlarci del tuo approccio?
Se do uno sguardo agli indicatori della salute in Africa, vedo qualcosa di molto, molto simile alla situazione che c'era in Europa 200 anni fa. In altre parole, la medicina non è stata sviluppata. Milioni di persone stanno soffrendo e morendo, e così noi dobbiamo chiederci: come invertiamo questa tendenza?

Come farete?
La maggior parte delle strutture sanitarie in Africa sono completamente sporche. Non c'è alcuna igiene. Lo staff non va al lavoro; i pazienti sono assistiti dai parenti. Nulla è gratuito, nulla è disponibile. Se parti con un approccio completamente differente nella realizzazione della medicina dall'alto verso il basso istituendo strutture dagli standard elevati, c'è una possibilità che tu possa iniziare a preparare personale qualificato e aiutare altri centri che non sono allo stesso livello.

Il Salam Center tratta pazienti il cui cuore è stato danneggiato dalla febbre reumatica. Puoi parlarci riguardo l'epidemiologia di questa malattia in Africa?
La febbre reumatica sta diventando la causa principale di morte in Africa. Il collegamento con la povertà è abbastanza chiaro. L'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che circa 20 milioni di persone hanno la febbre reumatica in Africa. Richiedono due milioni di ricoveri all'anno. Un milione di questi richiede un intervento al cuore. I due terzi di coloro che sono colpiti sono bambini, e ci sono 300000 morti all'anno. Ci sarebbe un maggior beneficio sanitario pubblico se spendi questo denaro in vaccini e antiobiotici invece che in una cura più sofisticata?
Se stai confrontando il costo del trattamento dei pazienti malati di cuore con il trattamento dei pazienti con malaria, tubercolosi o epatite, il costo del trattamento cardiaco è certamente più alto. Ma questo modo di pensare ha senso se hai stabilito che il principale fattore che determina ciò che va fatto per la salute è il denaro. Il problema non è mettere una contro l'altra: malaria contro febbre reumatica. Il problema è comprendere che dobbiamo risolvere entrambi i problemi.

Come potrete iniziare con i 10 centri di eccellenza che state costruendo?
Speriamo di costruire un centro di eccellenza in chirurgia pediatrica in Uganda. In molti casi, correggerà difetti congeniti. Le cure saranno gratuite, e non avrà alcuna importanza la provenienza dei pazienti. L'Uganda pagherà il 20% del costo totale del programma. Se avremo le risorse, inizieremo in pochi mesi. L'ospedale è stato già progettato da uno dei più grandi architetti del mondo, Renzo Piano, che è un amico di Emergency.
Leggi anche una intervista di Strada ad Articolo 21.

Nessun commento: