30 luglio 2012

Calabria olimpica: Rosalba Forciniti


(foto via leggo.it)
The good girls go to heaven, the bad girls go to London, Rosalba Forciniti, di Cosenza, dopo aver vinto il bronzo nello judo alle Olimpiadi di Londra 2012.

27 luglio 2012

Esami truccati all'Unical

Questa storia degli esami truccati all'Unical è iniziata un po' di tempo fa e sta marciando abbastanza spedita. L'intera storia è partita da Lettere e Filosofia, dove un professore si è accorto che qualcuno aveva falsificato la sua firma sul registro degli esami. Da qui si è scoperto che anche altri esami di Ingegneria, Farmacia e Scienze Matematiche Fisiche e Naturali sono stati falsificati. E per una volta sembra che i professori non c'entrino un bel niente in tutta la storia:

(zoom)

26 luglio 2012

Facce precarie


(versione a maggiore definizione)
Tristi e (spesso) senza stipendio si autodefiniscono "lavoratori a nero autorizzati dallo stato". Più semplicemente "Lpu".
Continua a leggere l'articolo fotografato:
Si potrebbe commentare: è normale che i privati hanno utilizzato una serie di contratti indecenti se alcuni di questi vengono utilizzati anche dallo stato!

P.S.: l'articolo è apparso sul numero di ieri di Gazzetta del Sud.

25 luglio 2012

La centrale a carbone di Saline Joniche

Durante il periodo estivo soprattutto, quando si torna in Calabria per ritemprarsi un po', capita di leggere i quotidiani calabresi. E sul giornale di questa mattina leggo una notizia di questo genere, rimanendo positivamente stupito sull'azione, anche abbastanza tempestiva, della giunta regionale.

17 luglio 2012

Il difensore della costituzione

La mossa del Presidente Napolitano, che ha sollevato conflitto di attribuzione nei confronti della Procura di Palermo per le intercettazioni indirette casualmente effettuate nei suoi confronti, desta perplessità perché si muove nella stessa logica che tende ad interpretare le prerogative degli organi costituzionali nell'ottica dello Statuto albertino, piuttosto che della Costituzione Repubblicana.
(da Napolitano, Berlusconi o Vittorio Emanuele III? di Domenico Gallo)
Considerando, come Rousseau, che
La Democrazia esiste laddove non c'è nessuno così ricco da comprare un' altro e nessuno così povero da vendersi.
direi che, anche alla luce dei fatti recenti, si può generalizzare dicendo che la democrazia esiste laddove non c'è alcuno stato, repubblicano o monarchico che sia, dove una qualunque carica può interpretare le leggi condivise a suo favore in base alla convenienza del momento.