28 ottobre 2012

Preavviso?

Su twitter ho rilanciato da una condivisione di Peppe una applicazione on-line dove vengono visualizzati in maniera dinamica tutti i terremoti che stanno avvenendo in questi giorni in Calabria nella zona del Pollino. A quel tweet risponde in questo modo AstroTime: Questo preavviso, prodotto attraverso un modello che sembra tenere conto della posizione degli altri pianeti nel nostro Sistema Solare (forse una variazione delle teorie di Bendandi?), si refirsce a questo sisma (come mi ha anche confermato AstroTime su twitter): ma mi sembra eccessivo riferire la previsione anche al sisma della mezzanotte e mezza circa. Detto questo ho contato i terremoti rilevati dall'INGV nella zona a partire dalla mezzanotte del 28 ottobre 2012, contandone 17 e quindi il modello ha previsto solo 1 terremoto su 17, ovvero tra il 6% e il 7%, con un errore di circa un minuto sull'orario (se mettiamo un intervallo di tempo di una mezz'ora dovremmo considerare due terremoti, nello specifico quello delle 2 meno 10 circa).

P.S.: dalla discussione su twitter che sto avendo, sembra che i terremoti previsti siano molti di più. Ho invitato AstroTime a mettere ordine nei dati e sottomettere a peer review il suo modello e i dati stessi. L'avrò convinto? Anche perché non ho intenzione di minimizzare la sua idea, voglio solo capire se ha senso e solo con un articolo scientifico e una peer review seria si può valutare ciò.

2 commenti:

Il Lupo della Luna ha detto...

Si, ma se calcoli che ci sono migliaia di terremoti al giorno e più o meno in tutta Italia, tirando a indovinare ne becco sicuramente più di uno.
Non importa quanti sismi il modello preveda, contano quelli che NON prevede. Scommettiamo che il modello avrà la stessa predittività di tirare a indovinare?

Gianluigi Filippelli ha detto...

E' per quello che gli ho suggerito di scrivere un articolo e sottoporlo a peer review: solo così anche il tipo, in prima persona, si renderà conto se sta tirando a indovinare o se ha veramente per le mani uno strumento utile.